Dermatite da contatto

Dermatite da contatto

Dermatite da contatto

Hai mai sofferto di dermatite da contatto? Se sì, sai quanto può essere fastidiosa. Ma non preoccuparti, perché qui otterrai tutte le informazioni necessarie su come comprendere e affrontare questa condizione. In questo articolo ti presenteremo tutto ciò che devi sapere sulla dermatite da contatto: i suoi sintomi, le cause più comuni e le strategie di trattamento più efficaci. E sebbene la dermatite da contatto possa essere fastidiosa, esistono modi per alleviare i sintomi e prevenire ricadute future. In questo articolo, esploreremo come ridurre l’infiammazione e il prurito, nonché le opzioni di trattamento medico disponibili. Inoltre, scoprirai anche alcuni utili suggerimenti per prevenire la dermatite da contatto. Quindi, se stai cercando informazioni affidabili e pratiche sulla dermatite da contatto, sei nel posto giusto. Continua a leggere per saperne di più.

Che cos’è

La dermatite da contatto è una reazione infiammatoria della pelle causata dall’esposizione a sostanze irritanti o allergeniche. I sintomi possono variare da eruzioni cutanee, prurito e bruciore a vesciche e screpolature della pelle.

Dermatite da contatto: allergica o irritativa?

La dermatite da contatto è conseguente a un reazione della pelle a una sostanza esterna. Esistono due forme: dermatite da contatto allergica o dermatite irritativa da contatto.

Dermatite allergica da contatto:

Questa forma della condizione si verifica quando la pelle viene a contatto con una sostanza che provoca una reazione allergica di tipo ritardato. La reazione si sviluppa dopo 24-48 ore dal contatto. Non sono coinvolte gli anticorpi IgE ma delle cellule. L’aspetto è quello tipico dell’eczema ed è evolutivo: arrossamento (eritema) comparsa di bollicine (vescicolazione) edema (rigonfiamento della parte) e dequamazione (caduta della parte superficiale della pelle).

Dermatite irritativa da contatto

La dermatite causata da una sostanza irritante può anche causare bruciore o dolore oltre a prurito. La dermatite irritante si manifesta spesso come pelle secca, rossa e ruvida. Possono formarsi tagli (fissurazioni) sulle mani. La pelle può infiammarsi in caso di esposizione a lungo termine. Non c’è una evoluzione delle lesioni, come nella dermatite allergica.

Qual’è l’evoluzione della dermatite allergica da contatto

Non avrai mai una reazione allergica ritardata a una sostanza quando sarai esposto per la prima volta, al primo contatto. Solo successivamente formerai una reazione dopo le esposizioni future. Potresti diventare più sensibile e sviluppare una reazione se lo usi regolarmente. È possibile tollerare la sostanza per anni o addirittura decenni prima di sviluppare un’allergia. Una volta che sviluppi un’allergia sarai allergico per tutta la vita.

Sintomi

I sintomi della dermatite da contatto possono variare da lievi a gravi e includono:

  1. Prurito intenso sulla zona interessata.

  2. Arrossamento e gonfiore della pelle.

  3. Vesciche o pustole che si formano sulla pelle.

  4. Pelle secca e screpolata.

  5. Bruciore o sensazione di dolore sulla pelle.

Dermatite da contatto immagini e foto

La diagnosi si basa soprattutto sull’aspetto clinico della dermatite, sulle sedi, sulla presenza di orurito, sull’estensione

Altre immagini di dermatite da contatto

Dermatite da contatto allergica o irritativa: perchè distinguerle

La dermatite da contatto allergica è causata da una allergia da contatto. Si tratta di una reazione ritardata, rispetto alle allergie immediate. Le allergie immediate sono provocate da anticorpi IgE e possono scatenare rinite allergica, allergia alimentare e shock anafilattico.  La dermatite allergica all’inizio si distingue poco da una dermatite irritativa. Prima è localizzata alla sede di contatto con la sostanza scatenante. Poi tende ad estendersi anche a distanza.

Dermatite allergica immediata da contatto

Esiste una forma di dermatite da contatto immediata (detta anche allergia di 1 tipo): questo tipo si verifica spesso in caso di allergia al latticeLa risposta a tale allergia è immediata e l’allergia può aumentare il rischio di anafilassi nei casi più gravi. In questo caso non avremo un eczema ma spesso una orticaria da contatto, a volte accompagnata a sintomi più gravi.

Cause della Dermatite da Contatto

La dermatite da contatto può essere causata da una vasta gamma di sostanze, tra cui:

  1. Prodotti chimici: Detergenti, detergenti per la casa, prodotti per la cura personale contenenti sostanze chimiche irritanti.
  2. Metalli: Nichel, cromo e cobalto presenti in gioielli, bottoni, cerniere, montature di occhiali e fibbie, ma anche protesi applicate dal dentista o ortopediche.
  3. Piante: Alcune piante, come il veleno di edera, possono scatenare reazioni allergiche sulla pelle.
  4. Farmaci: Alcuni farmaci in creme, pomate o lozioni, applicate direttamente sulla pelle possono causare reazioni cutanee.
  5. Lattice: Il lattice naturale, presente in guanti e preservativi, può essere una causa di dermatite da contatto.

Quali sono le fonti più comuni di sostanze scatenanti la dermatite da conatto

I materiali comuni che possono irritare la pelle includono:

Come scoprire l’esatta causa di una dermatite allergica da contatto

L’unico test utile per scoprire la sostanza scatenante è il patch test o test epicutanei a lettura ritardataLa cura consiste nell’allontanamento dalla sostanza scatenante verso cui si è allergici (nichel, profumi, gomma, cuoio, conservanti, coloranti, tinture, tessuti, ecc) 

Dermatite da contatto irritativa

Si manifesta esclusivamente nella parte di pelle con cui vi è stato il contatto con la sostanza scatenante. Il prurito è scarso o assente.

Le sedi sono soprattutto le mani o il viso. Anche le creme utilizzate per la cura delle dermatiti posono avere un effetto irritante.

Trattamento

Solo un medico può consigliarti il trattamento in base alla causa e alla gravità del problema.

Spesso il trattamento prevede il lavaggio della zona con molta acqua, per eliminare eventuali tracce della sostanza irritante ancora presenti sulla pelle. Sicuramente dovresti evitare un’ulteriore esposizione alla sostanza che probabilmente ha provocato la dermatite.

Emollienti o idratanti aiutano a mantenere la pelle umida e aiutano anche la pelle a ripararsi. Proteggono la pelle dalle nuove infiammazioni. Sono una parte fondamentale nella prevenzione e nel trattamento della dermatite da contatto irritante.

I farmaci cortisonici locali o topici sono comunemente usati per trattare la dermatite da contatto.

  • Topico significa posizionarlo sulla pelle. Ti verrà prescritta una crema o un unguento. I corticosteroidi topici possono anche essere chiamati steroidi topici o cortisoni topici.
  • NON usare più medicinali o usarli più spesso di quanto il tuo medico ti consiglia di usarli.

Il tuo medico può anche prescrivere altre creme o unguenti, come tacrolimus o pimecrolimus, da utilizzare sulla pelle.

Nei casi più gravi, potrebbe essere necessario assumere pillole di cortisone. Si inizierà con una dose elevata e la dose verrà ridotta lentamente nell’arco del tempo stabilito dal medico/dermatologo/allergologo. Potresti anche ricevere un’iniezione di corticosteroidi.

Possono essere consigliate medicazioni umide e lozioni lenitive antiprurito per ridurre altri sintomi.

I corticosteroidi topici devono essere utilizzati solo per brevi periodi. L’uso a lungo termine aumenta il rischio di sviluppare dermatiti da contatto più irritanti.

Gli antistaminici possono essere prescritti per calmare il prurito, ma sono meno utili nella dermatite allergica da contatto, rispetto alle allergie immediate.